Luci che non vanno con CV1 > 127

Utilizza questo forum per richiedere informazioni o condividere le tue esperienze sulla digitalizzazione dei modelli ferroviari.
 

Moderatore: Fulvio Felicioli

Luci che non vanno con CV1 > 127

Messaggioda Lorenzo Pallotta » martedì 19 maggio 2020, 12:31

Torno coi miei bei quesiti da DCC for Dummies.

Pilota stavolta PIKO. Compro il decoder dedicato, lo installo, CV1=3 e con i tasti F1 si accendono le luci bianche e rosse a seconda del senso di marcia e con F2 si illumina il pannello in alto della destinazione.
Tutto bellissimo.

Ho deciso di assegnare alle vetture il numero 2xx per non fare casini con i mezzi motore.
Metto quindi CV17 a 192, CV 18 a 254 e CV29 a 32.
Come per magia F2 funziona ancora, F1 non va più.

In cosa sbaglio, tanto per cambiare? :hide: :roll:
Lorenzo Pallotta
Staff di Ferrovie.Info

_________________
Clicca qui per vedere la mia FotoFerrovie.Info Gallery
Avatar utente
Lorenzo Pallotta
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 28081
Iscritto il: venerdì 1 aprile 2005, 14:49
Località: Monterotondo Scalo
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si
Epoche di interesse: IV, V, VI
Interesse per i treni: Italiani e stranieri

Luci che non vanno con CV1 > 127

Sponsor

Sponsor
 

Re: Luci che non vanno con CV1 > 127

Messaggioda Zampa di Lepre » martedì 19 maggio 2020, 15:19

Metti la cv29 a 38 che è meglio ... con 32 hai messo l'id lungo ma gli step di velocità a 14 e hai tolto la possibilità dell'analogico

usa questo la prox volta http://www.2mm.org.uk/articles/cv29%20calculator.htm
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."
Avatar utente
Zampa di Lepre
Gestore
Gestore
 
Messaggi: 2434
Iscritto il: martedì 29 luglio 2008, 14:19
Località: Roma

Re: Luci che non vanno con CV1 > 127

Messaggioda Lorenzo Pallotta » martedì 19 maggio 2020, 16:52

A forza di caffè te compro la Nespresso :) :) :)

Ma nello specifico dove stava l'errore? Voglio dire, come una possibilità di lavorare in analogico e uno step di velocità che per una vettura non ha senso inficiavano il discorso? :oops:

Le cose che hanno una logica sicuramente ma che io non capisco del DCC...
Lorenzo Pallotta
Staff di Ferrovie.Info

_________________
Clicca qui per vedere la mia FotoFerrovie.Info Gallery
Avatar utente
Lorenzo Pallotta
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 28081
Iscritto il: venerdì 1 aprile 2005, 14:49
Località: Monterotondo Scalo
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si
Epoche di interesse: IV, V, VI
Interesse per i treni: Italiani e stranieri

Re: Luci che non vanno con CV1 > 127

Messaggioda Marco Fornaciari » martedì 19 maggio 2020, 19:58

Lorenzo te l'ho già detto, lascia perdere la testa degli sviluppatori di software , in particoalren di firmware ... e so casa dico :) :) :)

Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe

http://www.sinap-automazione.it
Avatar utente
Marco Fornaciari
Capo Stazione Superiore
Capo Stazione Superiore
 
Messaggi: 4349
Iscritto il: venerdì 22 settembre 2006, 19:34
Località: Sorbolo (PR)

Re: Luci che non vanno con CV1 > 127

Messaggioda Zampa di Lepre » martedì 19 maggio 2020, 23:07

Ora mi dici che minchia centrano gli sviluppatori di software/firmware?
Poveretti ... probabilmente manco sapevano che quel firmware sarebbe stato messo su un decoder funzioni ..

Visto che ci siamo allora prendiamocela anche con i redattori delle norma NMRA e NEM che hanno stabilito i comportamenti a fronte dei valori di certe cv (universali).

E comunque, visto che a volte capita di intervenire senza riflettere troppo, vorrei sottolineare che l'attivazione o disattivazione del bit che regola il funzionamento in analogico non è sostanziale (per chi lavora solo in dcc) ma è utile averlo attivo per compatibilità ... invece la attivazione/disattivazione del bit che abilita 14 o 28/128 step di velocità è fondamentale perchè la codifica DCC è leggermente diversa (i 14 step, obsoleti, vengono mantenuti solo per retrocompatibilità) e manda in confusione soprattutto il controllo delle luci.

Perdonate le puntualizzazione ma ... sapere le basi aiuta a riflettere su problemi e soluzioni ... inoltre aiuta ad evitare di scrivere a vanvera.

PS: anche la cv29 con la sua struttura a bit è un retaggio del passato (quando 1 byte di memoria costava caro) ... però fa parte delle basi e, nel bene o nel male, bisogna saperla gestire.
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."
Avatar utente
Zampa di Lepre
Gestore
Gestore
 
Messaggi: 2434
Iscritto il: martedì 29 luglio 2008, 14:19
Località: Roma

Re: Luci che non vanno con CV1 > 127

Messaggioda Marco Fornaciari » martedì 19 maggio 2020, 23:54

Mi spiace, ma qui Alessandro non sono assolutamemte d'accordo, NEM o NMRA e compatilità a parte, uno o due bit che servono a stabilire degli step di velocità non debbono per nessuna ragione influenzare l'accensione delle luci: è come se suonando il campanello del tuo citofono ti spengo il televisore.
Se succede questo il firmware è sgbagliato e basta, e se queste sono le specifiche è ancora peggio (che se mi viene voglia le rileggo e magari le butto pure nella stufa accesa).
Che la stringa dei comandi sia diversa è pure palese, ma un comando di velocità deve fare solo quello, idem per il comando delle luci.
Una volta che decoder è centrale sono sincronizzati sugli stessi step di velocità tutto deve funzionare, ma e se è previsto che i due comandi diversi devono coesistere, così deve essere senza nessuna interferenza: ma scherziamo, e non conta che sia un giocattolo, i soldi che spendo per comprarlo non sono quelli del Monopoli.

Ed è anche ora che americani e tedeschi la smettano di essere fedeli al passato cercando compatibiltà assurde (che tra l'altro parlano solo e sempre di innovazione), altrimenti bisogna saperle fare, non solo teorizzare, e qui di esperienza né ho tanta: infatti nessuno di loro mi può vedere perchè le magagne le trovo fin troppo rapidamente, e a protestare non ci metto mai più di 2 secondi.
Se mi voglionoi vendere il trenino che funziona con il telefonino o è così o che lascino perdere, non devono fossilizzarsi che deve funzionare anche con il telegrafo Morse che ormai è solo nei musei.

Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe

http://www.sinap-automazione.it
Avatar utente
Marco Fornaciari
Capo Stazione Superiore
Capo Stazione Superiore
 
Messaggi: 4349
Iscritto il: venerdì 22 settembre 2006, 19:34
Località: Sorbolo (PR)

Re: Luci che non vanno con CV1 > 127

Messaggioda Lorenzo Pallotta » mercoledì 20 maggio 2020, 6:27

Zampa di Lepre ha scritto:Ora mi dici che minchia centrano gli sviluppatori di software/firmware?
Poveretti ... probabilmente manco sapevano che quel firmware sarebbe stato messo su un decoder funzioni ..

Visto che ci siamo allora prendiamocela anche con i redattori delle norma NMRA e NEM che hanno stabilito i comportamenti a fronte dei valori di certe cv (universali).

E comunque, visto che a volte capita di intervenire senza riflettere troppo, vorrei sottolineare che l'attivazione o disattivazione del bit che regola il funzionamento in analogico non è sostanziale (per chi lavora solo in dcc) ma è utile averlo attivo per compatibilità ... invece la attivazione/disattivazione del bit che abilita 14 o 28/128 step di velocità è fondamentale perchè la codifica DCC è leggermente diversa (i 14 step, obsoleti, vengono mantenuti solo per retrocompatibilità) e manda in confusione soprattutto il controllo delle luci.

Perdonate le puntualizzazione ma ... sapere le basi aiuta a riflettere su problemi e soluzioni ... inoltre aiuta ad evitare di scrivere a vanvera.

PS: anche la cv29 con la sua struttura a bit è un retaggio del passato (quando 1 byte di memoria costava caro) ... però fa parte delle basi e, nel bene o nel male, bisogna saperla gestire.
Ecco questo è fondamentale. Quindi di base considerare sempre questi due valori perché comunque importanti.

Nella mia ignoranza in materia li ho sottovalutati pensando che il primo fosse facoltativo e il secondo riguardasse esclusivamente il materiale motore.

Ottimo a sapersi, grazie Alessandro!!

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk
Lorenzo Pallotta
Staff di Ferrovie.Info

_________________
Clicca qui per vedere la mia FotoFerrovie.Info Gallery
Avatar utente
Lorenzo Pallotta
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 28081
Iscritto il: venerdì 1 aprile 2005, 14:49
Località: Monterotondo Scalo
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si
Epoche di interesse: IV, V, VI
Interesse per i treni: Italiani e stranieri

Re: Luci che non vanno con CV1 > 127

Messaggioda Zampa di Lepre » mercoledì 20 maggio 2020, 12:31

Marco molto spesso mi sembri fuori dal mondo ...

... mica siamo tutti ricchi che possiamo buttare le centraline vecchie che ancora funzionano solo a 14 step di velocità ... magari chi ha qualche anno (questa è roba di 30 e più anni fa) ha impianto e decoder del parco loco tutti obsoleti, dovendo sostituire qualche parte che si è rotta è giusto che ci sia compatibilità e non debba sostituire tutto (e poi lo sappiamo che con l'avanzare dell'età anagrafica i soldi disponibili diminuiscono proporzionalmente ... alla quantità di medicinali necessari).

Questa compatibilità comporta qualche problema di dialogo tra centralina e decoder ? Pazienza ... mi sembra giusto non investire ulteriormente sui firmware per situazione obsolete: chi sta a 14 step lo sa e prende le giuste misure del caso ... il resto del mondo sta di default a 28/128 step e vive sereno.
Per quei pochi che per sbaglio si perdono l'impostazione mi sembra sacrosanto che si "grattino la testa" e si informino per risolvere il problema ... la prossima volta non gli capiterà più.

Invece per tutti quelli che parlano senza un vissuto vero, senza una storia e un'esperienza pluriennale nel mondo del digitale (temo sia un rumore di fondo che dobbiamo sopportare ... peccato che capiti sparino delle cazzate o imprecisioni destinate a creare problemi a tutti quelli meno esperti che vorrebbero imparare sui forum) vorrei rivolgere una preghiera:
se non siete più che sicuri di quanto state affermando (un test pratico ci starebbe proprio bene PRIMA) evitate di postare, abbiate pietà di chi potrebbe fare ancora più danni o perdere un mare di tempo seguendo le vostre "stregonesche" soluzioni o le vostre "farneticazioni" senza senso e logica.

Tengo a precisare che non mi riferisco a nessuno in particolare ... ma se vi viene il dubbio che invece stia parlando proprio di Voi (ribadisco: generico) allora è il caso che vi facciate un bell'esame di coscienza ;)
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."
Avatar utente
Zampa di Lepre
Gestore
Gestore
 
Messaggi: 2434
Iscritto il: martedì 29 luglio 2008, 14:19
Località: Roma

Re: Luci che non vanno con CV1 > 127

Messaggioda Marco Fornaciari » mercoledì 20 maggio 2020, 19:32

Non ho detto di buttare, ma semplicemente che se compatibilità ci deve essere così deve essere.
Quando i sw li scrivo io a roba fatta anche 30 anni fa (che nel bene o nel male per guastarla devi farlo apposta), faccio comandi distinti per apparecchaiture distine, e se li gestisco tramite comunicaziona seriale creo tutto quanto serve da entrambe le pari: non mi pare una cosa fuori dal mondo, anzi.
Se nel tempo libero voglio divertirmi, ma trovo nei trenini gli stessi problemi che trovo nei sw degli "dei bravi venditori monopolisti" allora vado a potare le rose e zappare attorno ai pomodori nell'orto, e giocare con il cane del vicino, che scodinzola contento.

Sotto questo punto di vista i "talebani" hanno tutto da imparare ... sono nato per vivere, non per tirare accidenti in continuo, o per rassegnarmi "al basta che funzioni e che si venda"!

Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe

http://www.sinap-automazione.it
Avatar utente
Marco Fornaciari
Capo Stazione Superiore
Capo Stazione Superiore
 
Messaggi: 4349
Iscritto il: venerdì 22 settembre 2006, 19:34
Località: Sorbolo (PR)


Torna a Universo Digitale DCC

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti