E428.211 HR

Utilizza questo forum per mostrare le tue elaborazioni di modelli ferroviari.
 

Re: E428.211 HR

Messaggioda Franco Capotosto » lunedì 11 maggio 2020, 18:30

gianmarcol ha scritto:Ahhh bene!! Era quello che pensavo di fare.. cioè attaccarlo solo da una parte!! Ottimo..

Relativamente alla cassa, ho letto nella tua spiegazione il consiglio dell’abbassamento.. mi alletta molto perché un po’ più seduto acquista di sicuro in realismo.. però devo ammettere di aver timore di rovinare irrimediabilmente il tutto!! Non mi sento così abile nelle elaborazioni estreme.. poi magari è solo perché non ho chi mi mostra, e le spiegazioni teoriche lasciano molti interrogativi: sarà qua? Basterà ? Sarà giusto? Oh Dio che ho fatto..!!.. insomma.. poi mi sembra parlassi di 0,5 mm.. e il mio potere visivo percepisce differenze più spannometriche direi.. ahhaha ahahha.. però non ti nascondo che mi piacerebbe provare, sono tentato.. adoro i 428!!!!.. ti farò sapere !! E comunque grazie ancora!!


A parte il fatto che non c'è nulla di estremo, se può farti avere meno patemi ti allego il trafiletto contenuto in un famoso articolo di TT n° 120 riguardo l'elaborazione dei 428 RR, dove si parla appunto di come abbassare la cassa sul telaio. A farlo però, è molto meno complicato che a leggerlo....... :) :) :) :)
Allegati
Abbassamento cassa 428.jpg
Abbassamento cassa 428.jpg (427.69 KiB) Osservato 179 volte
Franco Capotosto
Staff di Ferrovie.Info

_________________
Il progresso è davvero tale solo quando le scoperte e le invenzioni sono fruibili da parte di tutti.....
Avatar utente
Franco Capotosto
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 9708
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2005, 21:15
Località: Roma

Re: E428.211 HR

Sponsor

Sponsor
 

Re: E428.211 HR

Messaggioda gianmarcol » lunedì 11 maggio 2020, 20:30

:roll: :roll: :roll: no vabbè appunto... sei spietato!!! ahahahah ..quando farai un tutorial su you tube magari lo prenderò in considerazione.. ma in questa spiegazione tra castelli, misure , telai etc.. lasciamo stare va..

.. comunque ringrazio per la stima!!
Gian Marco
Avatar utente
gianmarcol
Manovratore
Manovratore
 
Messaggi: 565
Iscritto il: martedì 28 settembre 2010, 22:48
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si
Epoche di interesse: III-IV-V
Interesse per i treni: Italiani e stranieri

Re: E428.211 HR

Messaggioda gianmarcol » sabato 30 maggio 2020, 10:18

ciao!!

finalmente son riuscito a capire quali sono questi supporti da limare per diminuirne lo spessore e far si che il telaio e quindi la cassa siano più bassi.

tecnicamente quale strumento mi conviene utilizzare? e poi come faccio a misurare il risultato? tutti e 4 i supporti devono avere lo stesso spessore ovviamente
Gian Marco
Avatar utente
gianmarcol
Manovratore
Manovratore
 
Messaggi: 565
Iscritto il: martedì 28 settembre 2010, 22:48
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si
Epoche di interesse: III-IV-V
Interesse per i treni: Italiani e stranieri

Re: E428.211 HR

Messaggioda Franco Capotosto » sabato 30 maggio 2020, 10:53

gianmarcol ha scritto:ciao!!

finalmente son riuscito a capire quali sono questi supporti da limare per diminuirne lo spessore e far si che il telaio e quindi la cassa siano più bassi.

tecnicamente quale strumento mi conviene utilizzare? e poi come faccio a misurare il risultato? tutti e 4 i supporti devono avere lo stesso spessore ovviamente


Per prima cosa, con un calibro misuri lo spessore iniziale della aletta (supporto), a mano a mano che togli spessore (della faccia in alto) sai già che dovrai stare tra 0,5 ed 1 mm massimo in meno dello spessore iniziale (devi fare prove); io ti consiglio comunque di stare sotto 1 mm, 0,7/0,8 come ho fatto io. La stessa quantità di spessore ovviamente dovrà essere replicata per le 4 alette. Personalmente ho trovato (dopo un pò di prove) che il metodo migliore per togliere il materiale in eccesso sia un cutter ben affilato con punta a scalpello, che ti da la possibilità di avere sempre sotto controllo la quantità che vai a togliere (per capirci, il cutter nella foto allegata). In alternativa, puoi ricorrere a dischi abrasivi o molette innestati su un trapano a controllo dei giri, ma questo metodo lo ritengo meno affidabile. Per avere un riferimento più sicuro su ciò che dovrai togliere, vedrai che sulla superficie superiore dove dovrai agire c'è al centro dell'aletta una nervatura centrale che emerge; ebbene, regolati intanto eliminando (per poi lisciare la superficie) quella nervatura centrale. Spero di essere stato chiaro e di aiuto nel tuo intervento, poi mostraci il risultato. Un salutone
Allegati
CUTTER.jpg
CUTTER.jpg (493.05 KiB) Osservato 38 volte
Franco Capotosto
Staff di Ferrovie.Info

_________________
Il progresso è davvero tale solo quando le scoperte e le invenzioni sono fruibili da parte di tutti.....
Avatar utente
Franco Capotosto
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 9708
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2005, 21:15
Località: Roma

Re: E428.211 HR

Messaggioda gianmarcol » sabato 30 maggio 2020, 15:47

Decisamente chiaro!! Provo a procurarmi il materiale e quando me la sento, procedo.. grazie 1000 per i preziosi consigli.. buon fine settimana
Gian Marco
Avatar utente
gianmarcol
Manovratore
Manovratore
 
Messaggi: 565
Iscritto il: martedì 28 settembre 2010, 22:48
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si
Epoche di interesse: III-IV-V
Interesse per i treni: Italiani e stranieri

Precedente

Torna a Elaborazioni modellistiche in Scala H0 e N

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti